Sanatoria per le professioni sanitarie: e il counseling?

DiTommaso Valleri

Sanatoria per le professioni sanitarie: e il counseling?

Un emendamento alla Legge di bilancio recentemente approvata prevede che chi ha svolto una professione sanitaria per 36 mesi negli ultimi dieci anni, anche non continuativamente e in regime dipendente o autonomo, possa continuare a farlo iscrivendosi entro il 2019 a un albo speciale.

Tale emendamento (precisamente l’emendamento n. 1.6003) è andato a modificare una norma del 1999 ed è stato pensato come un vero e proprio correttivo a una Legge fatta dal precedente Governo (Legge Lorenzin e relativi decreti attuativi) che istituiva 17 nuovi Albi professionali in campo sanitario, Albi di cui è obbligatorio far parte per poter esercitare.

I nuovi Albi delle professioni sanitarie istituiti il 14 marzo 2018 presso gli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (il così detto “super-ordine”), sono:

1) Albo della professione sanitaria di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
2) Albo della professione sanitaria di Tecnico audiometrista;
3) Albo della professione sanitaria di Tecnico audioprotesista;
4) Albo della professione sanitaria di Tecnico ortopedico;
5) Albo della professione sanitaria di Dietista;
6) Albo della professione sanitaria di Tecnico di neurofisiopatologia;
7) Albo della professione sanitaria di Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
8) Albo della professione sanitaria di Igienista dentale;
9) Albo della professione sanitaria di Fisioterapista;
10) Albo della professione sanitaria di Logopedista;
11) Albo della professione sanitaria di Podologo;
12) Albo della professione sanitaria di Ortottista e assistente di oftalmologia;
13) Albo della professione sanitaria di Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
14) Albo della professione sanitaria di Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
15) Albo della professione sanitaria di Terapista occupazionale;
16) Albo della professione sanitaria di Educatore professionale;
17) Albo della professione sanitaria di Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.

Molti lavoratori infatti, essendo sprovvisti di un titolo di studio specifico riconosciuto dallo Stato, non avevano i requisiti per potersi iscrivere al neonato Albo. In questo modo l’emendamento va a sanare coloro che si sono trovati in questa situazione e che, diversamente, non avrebbero più potuto lavorare.

Molti counselor ci hanno scritto nelle ultime settimane per chiederci se questa norma riguardasse anche il counseling.

Poiché le professioni sanitarie coinvolte sono quelle infermieristiche, ostetriche, tecnico-sanitarie (podologi, igienisti dentali, tecnici di radiologia, etc.), logopedistiche e fisioterapiche, la risposta è negativa: la professione di counselor non è ricompresa in questo elenco.

 

Per approfondire

Deroga iscrizione Ordine. Libera tutti o sanatoria necessaria per evitare nuovi abusivi e licenziamenti? E scoppia la polemica. Ecco l’analisi dei Servizi studi di Senato e Camera
http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=69414

Legge Lorenzin, varato il decreto sul «super-ordine» per 17 professioni sanitarie
http://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/dal-governo/2018-03-14/legge-lorenzin-varato-decreto-super-ordine-17-professioni-sanitarie-114213.php?uuid=AESGFiGE

The following two tabs change content below.
Counselor professionista, trainer e supervisore, da sempre impegnato in politica professionale. Attualmente ricopre il ruolo di Segretario Generale di AssoCounseling. È inoltre membro del Consiglio direttivo della International Association for Counselling (IAC).

Info sull'autore

Tommaso Valleri

Counselor professionista, trainer e supervisore, da sempre impegnato in politica professionale. Attualmente ricopre il ruolo di Segretario Generale di AssoCounseling. È inoltre membro del Consiglio direttivo della International Association for Counselling (IAC).