2019: un anno che ricorderemo

Alessandra CaporaleDiAlessandra Caporale

2019: un anno che ricorderemo

Care socie, cari soci, tra pochi giorni arriveremo alla conclusione di questo 2019, un anno decisamente intenso per la nostra comunità professionale, che vorremmo ripercorrere insieme a voi.

Un anno che si è aperto, già dal mese di gennaio, con la sentenza favorevole del Consiglio di Stato che ha riammesso AssoCounseling nell’elenco del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE). Questo risultato non solo è stato particolarmente significativo sotto il profilo giuridico e politico, ma ci ha anche e soprattutto permesso di dedicarci con rinnovata energia alla crescita costante e proficua della nostra professione e della nostra associazione.

Sempre presso il MISE siamo stati inoltre iscritti nel Registro Trasparenza, un nuovo strumento di partecipazione attiva e di controllo in tema di “accountability”.

Abbiamo attraversato l’Italia con il progetto AssoCounseling on the road, realizzando il desiderio di rimanere vicini a tutte le realtà del territorio (dal Nord al Sud, dal Centro fino alle Isole) e raccogliendo feedback, slanci, suggestioni, idee: materia prima della quale fare tesoro e propulsione per il prosieguo del nostro mandato.

In alcune regioni i neonati Coordinamenti territoriali hanno realizzato incontri di scambio e di progettualità tra le socie e i soci.

Ci siamo confrontati con i Gruppi di lavoro, studio e ricerca interni ad AssoCounseling (scuola, organizzazione, mediazione corporea, famiglia, salute, dipendenze, emergenza) per ridefinire esigenze e ruoli, provvedendo a redigere un nuovo regolamento che avesse l’obiettivo di rendere il lavoro di tutte e tutti noi promotore di cultura e di valore.

Lo scorso aprile abbiamo celebrato i 10 anni della nostra associazione con un convegno tenutosi a Bologna che, oltre a essere stato molto partecipato, ha voluto rappresentare l’inizio di una diversa prospettiva culturale per la nostra professione.

Abbiamo avviato una riflessione con gli enti di formazione che fanno riferimento alla nostra associazione, affinché in ambito formativo non si perda di vista l’intento di migliorare e praticare unanimemente buone, chiare, imprescindibili e condivise pratiche per la preparazione dei futuri counselor professionisti.

Abbiamo partecipato alla ripresa del dibattito presso l’Ente Italiano di Normazione (UNI), auspicando che i lavori possano concludersi con la stesura della norma.

Abbiamo intensificato i rapporti di collaborazione e di scambio con altre associazioni di counseling, sia italiane sia internazionali, nell’interesse comune dell’affermazione del counseling nel nostro paese.

Abbiamo lavorato e stretto relazioni con istituzioni che potessero favorire il raggiungimento di obiettivi formativi di alta qualità e di valore per tutte le socie e i soci.

Ci stiamo dedicando alla definizione del dibattito epistemologico sul counseling in Italia, in collaborazione con l’Università di Malta. Investire nella ricerca e nella cultura del counseling in Italia, infatti, resta uno dei punti centrali del nostro mandato.

Quest’anno AssoCounseling ha visto inoltre l’ingresso di quasi 400 nuovi iscritti, ai quali diamo il benvenuto!

Vogliamo ringraziare, con profonda stima e gratitudine, tutte quelle socie e quei soci che ogni giorno impiegano il proprio tempo e le proprie energie a favore dei progetti e delle attività di AssoCounseling: tutti i commissari delle sessioni d’esame, i partecipanti ai Gruppi di lavoro, i membri dei Coordinamenti territoriali, Federica Cavicchini, Rosa Domilici, Antonello Domenico Mallamo, Maria Alessia Pirastu e Stefano Zoletto, i membri del Comitato Scientifico e della Commissione Deontologica e i rispettivi Presidenti, Lucia Fani e Giorgio Lavelli, il Collegio dei Revisori dei Conti, i partecipanti ai Tavoli di lavoro – sia delle scuole sia dei professionisti –  e la coordinatrice Alessandra Cosso per il suo grande impegno, i referenti per le scuole Noella Barison e Mauro Doglio.

Senza la passione e la generosità di tutti voi, sarebbe impossibile proseguire con serenità il nostro lavoro, per raggiungere i tanti e ambiziosi obiettivi che ci siamo dati.

Ringraziamo le realtà che ci hanno supportato in questo anno di lavoro e dibattito, a volte acceso, sulla nostra professione, in particolare il CIPRA, il CoLAP e il Mo.P.I. per la professionalità e la costanza del loro impegno.

Un ringraziamento speciale, per aver sostenuto tutti i passaggi organizzativi di questo anno intenso, con professionalità e sensibilità, va a Omar Magnelli e a tutti i collaboratori della Segreteria, la cui presenza rende il nostro lavoro più fluido ed efficiente.

A nome di tutto il Consiglio di Presidenza Nazionale di AssoCounseling auguro a tutte e tutti voi di trascorrere delle festività serene accanto alle persone che amate.

Ci rivediamo nel 2020 con il coraggio e la determinazione di sempre: andremo avanti insieme per raggiungere nuovi e importanti traguardi per la nostra bellissima professione.

Alessandra

The following two tabs change content below.
Alessandra Caporale
Counselor trainer e supervisor, coach e sociologa professionista. Negli ultimi 20 anni la sua attività principale è stata quella di aiutare singoli e comunità ad accedere al proprio potenziale sviluppando una maggiore consapevolezza delle proprie risorse interne ed esterne. Ha maturato una consistente formazione nell'ambito delle scienze umane, con particolare riferimento al counseling e alle sue applicazioni.

Info sull'autore

Alessandra Caporale

Alessandra Caporale author

Counselor trainer e supervisor, coach e sociologa professionista. Negli ultimi 20 anni la sua attività principale è stata quella di aiutare singoli e comunità ad accedere al proprio potenziale sviluppando una maggiore consapevolezza delle proprie risorse interne ed esterne. Ha maturato una consistente formazione nell'ambito delle scienze umane, con particolare riferimento al counseling e alle sue applicazioni.